Perché nasce Città Salva Bici




Il riscatto della bicicletta

La bicicletta è ormai riconosciuta universalmente come uno straordinario mezzo di trasporto «in grado di raggiungere facilmente le 12 miglia orarie, permettendo un grande risparmio di tempo e denaro assieme a un buon allenamento di muscoli e polmoni». Oggi, anche nelle città dove l'utilizzo della bici era quasi scomparso, stanno tornando molto di moda le due ruote a forza motrice umana, dopo tre quarti di secolo di motorizzazione di massa. Un sempre  maggior numero di  persone non fa più uso nemmeno dei mezzi pubblici. Vogliono la bici. Tuttavia, per favorire l'uso della bici in città occorre superare due tipi di problema: rendere la ciclabilità più sicura sulle strade e proteggere la bici dal furto. Il primo problema è affrontato in maniera sempre più professionale dalle numerose associazioni di ciclisti che puntano a sensibilizzare le Amministrazioni Comunali sulla corretta progettazione di percorsi ciclabili, segnaletiche, educazione, ecc., che favoriscano la sicurezza stradale. Tanti. troppi sono ancora gli incidenti che vedono i ciclisti vittime di incidenti sui percorsi urbani.
Il secondo problema, quello del furto della bici, rappresenta ormai la seconda causa di non utilizzo della bicicletta, ovvero la paura di partire in bici e tornare a piedi. E' questo un fenomeno che sta crescendo a ritmi elevati in tutte le città, di pari passo con l'aumento dell'uso della bici. Qui le Amministrazioni Locali che intendono combattere il fenomeno dei furti di bici si scontrano con molte difficoltà. La principale nasce spesso dalla mancanza di cultura ed esperienza del fenomeno stesso, anche da parte delle numerose associazioni di ciclisti che pur conoscendo bene il fenomeno mancano delle competenze per combatterlo. In aiuto però a queste Amministrazioni Locali vi sono però alcune prime esperienze di contrasto al furto, alcune delle quali, come BiciSicura ed il Registro Italiano Bici, stanno evidenziando risultati molto incoraggianti. Il percorso delineato è tuttavia impegnativo. Comprende l'identificazione su base volontaria della bici, la sua registrazione in un registro nazionale, l'utilizzo di antifurto meccanici certificati, la predisposizione di parcheggi bici adeguati, la sensibilizzazione delle Forze dell'Ordine ed una forte campagna informativa verso i cittadini e verso gli operatori del settore. Come alcuni macroscopici "flop" di questi anni recenti stanno ad insegnare, con poco sforzo, tipo un semplice registro bici disponibile online, si ottengono scarsi se non nulli risultati. Occorre creare un circolo virtuoso tra Amministrazione Pubblica, cittadini, forze dell'ordine, operatori del settore e libere associazioni di ciclisti. Oggi circa 40 città italiane sono riuscite ad avviare questo processo virtuoso. Alcune sono già molto avanti, altre un po' più indietro, ma comunque posizionate nella giusta direzione. Insieme è possibile farcela, ma non illudiamoci che sia tutto facile e/o conseguibile con pochissimo sforzo.

Città Salva Bici ha l'obiettivo ambizioso di impegnare un sempre maggior numero di città italiane a stringere un patto di amicizia con la bicicletta, aiutandole, anche attraverso l'esempio di casi di successo, a superare il secondo più grande ostacolo all'utilizzo della bici in città, vale a dire la paura del furto.



InfoPoint

RICHIEDI INFORMAZIONI SU COME LA TUA CITTA'

PUO' ADERIRE AL CIRCUITO "CITTA' SALVABICI"


Documentazione online


Dati consuntivi sui furti di bici su Osservatorio Nazionale Furto Bici
Si tratta di una iniziativa del Registro Italiano Bici che pubblica e aggiorna una serie di report, consultabili liberamente, che inquadrano, dal punto di vista dei consuntivi delle città Salva Bici, il fenomeno dei furti di bici nelle .




BiciSicura ed il Registro Italiano Bici per la Pubblica Amministrazione Locale
Presentazione della missione di BiciSicura-Registro Italiano Bici, di dove e come opera e del valore aggiunto apportabile agli enti pubblici locali nel contrasto del furto delle bici.




BicInstazione
Parcheggiare la bici in totale sicurezza, nelle stazioni ferroviarie o nei centri scambiatori, non è più un problema con BicInstazione, il parcheggo bici protetto più all'avanguardia in Europa.




APPROFONDIMENTI E STUDI

Registro Italiano Bici

Registro Italiano Bici

Bici ritrovate

Biciclette recuperate

Stampa

BiciSicura News

Registro Pubblico

Perché non esistono registri governativi delle Bici

Punzonatura

Tutta la verità sulla micro-punzonatura della bici

Canale video BiciSicura-Registro Italiano Bici

Canale Video BiciSicura-Registro Italiano Bici

facebook

youtube